Qualche giorno fa ho avuto l’occasione di partecipare al corso formativo “Menù alla carta per piccoli gourmet – L’opportunità del futuro”, presso il Palagurmè di Pordenone. Paola Baldissera, cuoca di asilo nido e formatrice Eataly, ha presentato svariate ricette che i ristoratori potrebbero presentare nel menù per i bimbi, ma la verità è che erano talmente buone che sarebbero perfette anche per gli adulti. A partire dagli stuzzichini in attesa delle portate.

Sono sempre stata molto attenta alla qualità e all’origine del cibo, cerco il più possibile di seguire la stagionalità dei prodotti, in particolare ora che sono mamma. L’importanza di alimentarsi correttamente fin dall’infanzia è alla base della salute di un bambino, mangiare frutta e verdura, carne, pesce e cereali gli permette di avere tutti gli elementi nutritivi utili per la sua crescita. Ovviamente non è facile fare in modo che i piccoli assaggino tutto, da questo punto di vista mi ritengo fortunatissima, non c’è nulla che Leonardo non mangi (per ora). Ammetto che bisogna avere tanta fantasia in cucina, soprattutto cercare di presentare sempre cibi appetitosi per gli occhi.

Al corso di formazione ho imparato molto, soprattutto a rendere divertenti e sfiziosi piatti semplicissimi, con ingredienti di stagione, ma soprattutto completi a livello nutrizionale. Noi andiamo spesso al ristorante e la maggior parte delle volte il piccolo mangia ciò che trovo di sano nel menù, dalla carne al pesce, pasta col ragù, gnocchi ecc. , prediligo ovviamente tutto ciò che è fatto in casa, poco condito’p0 e a km0. La possibilità di avere un menù dedicato ai piccoli gourmet è meravigliosa, soprattutto quando hanno la facoltà di scegliere da soli cosa vorrebbero mangiare. I genitori si sentono più tranquilli, i bimbi si rilassano e mangiano sereni.

Paola ha presentato anche un fac-simile di come potrebbe essere presentata la carta con i piatti per i bimbi, divertente e accattivante, come anche i nomi delle ricette. Dal riccio supergoloso alla vellutata di fata zucchina, insomma basta un pò di fantasia infantile per creare un ricettario a prova di baby chef. Poi le idee di abbellire le vellutate con dei “bottoni” di verdure, utilizzare l’acqua della barbabietola o degli spinaci per colorare la pasta o il merluzzo, aggiungere la curcuma negli impasti, fare degli spiedini e infilzarli in una patata per creare un piccolo riccio…insomma cuochi e mamme sbizzarritevi e mi raccomando utilizzate solo cose sane, fanno bene al corpo e agli occhi.IMG_20170518_161521_639.jpg

I bambini sono incredibilmente fantasiosi, facciamoli sognare anche a tavola, ci vuole veramente poco.

Il Palagurmè offre un’ampia varietà di corsi in ambito enogastronomico, andate a visitare il sito per scoprire tutte le novità.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...