Finalmente è arrivata la mia stagione preferita. Ho imbustato i maglioni, fatto sparire i cappotti e riordinato la scarpiera. Dunque via libera alle sneakers di tela, sandali, espadrillas , abiti leggeri e camicine di ogni genere.

Oltre all’armadio però , anche il nostro corpo sente la necessità di ripulirsi, di uscire dal letargo e ricaricarsi alla luce del sole. Attenzione perché il cambio stagione porta con sé cambiamenti sia fisici che emotivi. Per esempio, con il primo sole che scalda, che per me potrebbero essere tranquillamente 15 gradi visto che aspetto il caldo tutto l’anno, le donne iniziano ad avvertire un senso di irrequietudine. Ebbene si, sale l’ansia della famigerata prova costume. Chiaramente questo , spesso, vale anche per gli uomini, non è che su di loro il frico e la polenta si trasformano in muscoli.

A peggiorare ancora di più la situazione emotiva precaria ci si mettono i social network. Infatti la prova costume è lì, dietro l’angolo, impaziente di vedere chi sfoggia il physique du role degno di milioni di like. Si è innescato un meccanismo per cui il fisico, più che sano, debba apparire secondo gli standard imposti dai social, che chiaramente non sempre corrispondono ad un corpo che realmente sta bene. Questione d’immagine, di business o puramente di vanità.

Ammetto che per chi come me lavora nel mondo del fitness e del benessere , questo è il periodo in cui si lavora di più. Quello che pochi sanno è che è anche il momento più difficile da gestire perché, si le richieste aumentano, ma anche le pretese sono maggiori. Non è facile far passare il concetto che stare bene, quindi essere in salute e piacersi, non implica vivere a regime tutto l’anno, mangiando insalata e mele per arrivare al peso di un’acciuga ma con la fame di uno squalo. Peggio ancora, non serve farlo due mesi prima dell’estate e durante il resto dell’anno mangiare panettoni a colazione (escludiamo la mattina di Natale). Come dico sempre, nella vita ci vuole equilibrio. Questo vale anche per l’alimentazione e per lo sport. Iniziare un’attività fisica ad alta intensità un paio di mesi prima della bella stagione ha poco senso, sempre meglio essere costanti durante l’anno e con la primavera accelerare un pochino il ritmo, magari approfittando delle belle giornate per allenarsi anche all’aperto. Questo porta sicuramente a risultati migliori ma soprattutto a non vivere con “l’ansia della prova costume”.

spiaggia-

Spesso sento parlare di diete pre-vacanze, dove vengono drasticamente ridotti i carboidrati e magari prediletti beveroni di integratori o sostituti del pasto. Sempre con la premessa che non sono una dietologa o nutrizionista, ma sono anni che mi occupo di fitness e alimentazione, che leggo e rileggo, studio e sperimento varie cose per imparare come migliorare il corpo, cercherò di darvi dei consigli generici su come provare a stare bene raggiungendo un buon equilibrio psicofisico. Nella mia alimentazione e routine ci sono dei capisaldi che non abbandonerò mai finché mi faranno stare bene. Dovremmo avere dei piccoli accorgimenti in più verso noi stessi, cercare di capire di cosa realmente avremmo bisogno per stare meglio fisicamente ma soprattutto emotivamente. A mio parere la positività è la base di partenza di tutto.

Mi piace avere dei piccoli riti che scandiscano la mia giornata o settimana, a partire dal semplice bicchiere di acqua tiepida e mezzo limone, frutto utile tutto l’anno per depurare l’organismo, rafforzare le difese immunitarie grazie alla vitamina c, la quale risulta molto utile anche nella cura della pelle, in particolare quella acneica ed impura. Inoltre, essendo un elemento alcalinizzante per il corpo, berlo regolarmente con acqua tiepida può aiutare ad eliminare l’acidità, compreso l’acido urico nelle articolazioni una delle principali cause di dolore e infiammazione. Dunque, ci sono moltissimi vantaggi nell’utilizzo del limone. D’inverno vi aggiungo sempre un cucchiaino di miele di Manuka.

So che siete impazienti di sapere come ci si prepara per sentirsi a proprio agio in riva al mare. Chiaramente non esiste la bacchetta magica che toglie i chili di troppo, alza il gluteo, scolpisce i tricipiti e regala il dono del “mangio tutto quello che trovo e non ingrasso”. Come non esiste nessuno in grado di vendere la positività. Siamo noi che decidiamo di fare tutto, nulla dipende dagli altri. Ovviamente ci sono molte cose che ci possono aiutare. Partiamo dal curare l’alimentazione.

Bandita qualsiasi forma di zucchero, in particolare quello bianco, guardare da lontano i fritti, le bibite gassate, i succhi di frutta non freschi e i condimenti eccessivi. Bere almeno due litri di acqua al giorno, si al tè verde, alle tisane di frutti rossi, malva e tarassaco. Se possibile evitare tutti i prodotti con farine bianche, preferire l’avena, il riso e il grano saraceno. Fondamentale è iniziare la giornata con una ricca colazione bilanciata, è il pasto più importante della giornata quindi non dev’essere misero, ricordatevi che il vostro corpo arriva da ore di digiuno durante il sonno quindi ha bisogno di “benzina” per ripartire. Questo non implica mangiare tutta la dispensa. La cosa migliore sarebbe quella di concentrare l’assunzione di carboidrati nella prima parte della giornata, per poi concludere con una bella cena a base di pesce, carne o uova, accompagnati da un contorno di verdure.

Altro punto, l’attività fisica. Fondamentale per il metabolismo, per la salute del cuore, delle ossa e per mantenere e migliorare il tono muscolare. Ovviamente alimentazione e sport devono andare a spasso assieme altrimenti i risultati non arrivano. L’ideale sarebbe alternare gli allenamenti con i pesi a circuiti HIIT a corpo libero. Camminare almeno 40 minuti a passo sostenuto può essere un buon allenamento in una giornata in cui si ha voglia di stare all’aria aperta. Consiglio anche di inserire nel vostro programma esercizi isometrici per rinforzare la struttura delle fibre muscolari e aiutare a migliorare la postura e la circolazione sanguigna. Nei miei allenamenti settimanali non manca mai il TRX, sono anni che lo utilizzo, anche durante la gravidanza, permette di fare svariati esercizi utilizzando il peso del proprio corpo, ci si può allenare all’aria aperta ed è facile portarlo ovunque ( vi dico solo che è venuto a Mikonos con noi). La maggior parte delle palestre ne è dotata, quindi via libera ad affondi, squat, balzi , isometrie ecc. con l’aiuto di questo utilissimo attrezzo. Lo stretching è importantissimo, oltre ad aumentare la flessibilità, aiuta a diminuire la pressione arteriosa favorendo la circolazione e diminuendo la possibilità di contratture e traumi muscolari. Quindi porta ad un miglioramento globale della capacità di movimento.

Ci sono tantissime altre cose da poter fare per prepararsi all’estate, ma soprattutto per stare bene. L’importante è iniziare il percorso motivati, con la voglia di raggiungere un sano equilibrio sia mentale che fisico.

Forza, c’è il sole…andate fuori a camminare!!!

Ps. per qualsiasi domanda, richiesta o anche solo per un commento, non esitate a scrivermi! cessellimartina@gmail.com

Seguitemi anche su Facebook e Instagram.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...